Browsing Category

Citando qui e là…

Citando qui e là..., Senza categoria

tratto da “Soffocare” – Chuck Palahaniuk

“…Le dipendenze, disse, sono solo uno dei tanti modi per curare lo stesso problema.
Le droghe, la bulimia, l’alcol, il sesso sono solo strumenti per trovare un pò di pace.
Per sfuggire a ciò che conosciamo. A quello che ci insegnano. Al nostro boccone di mela.
Il linguaggio, disse, altro non è che il nostro personale modo di spiegare lo splendore e la meraviglia del mondo. Per decostruirlo. Liquidarlo. Diceva che la gente non è in grado di reggere la vera bellezza del mondo. Il fatto che non possa essere spiegata o compresa.”

Citando qui e là...

Tratto da Montedidio – Erri De Luca

“Ho visto che in italiano esistono due parole, sonno e sogno, dove il napoletano ne porta una sola, suonno. Per noi è la stessa cosa.”

“L’italiano è una lingua senza saliva, il napoletano invece tiene uno sputo in bocca e fa attaccare bene le parole. Attaccata con lo sputo: per una suola di scarpa non va bene, ma per il dialetto è una buona colla”

 

Citando qui e là...

Non puoi tenermi (Can’t Keep)

Voglio agitarmi

Voglio attorcigliarmi

Voglio abbandonare

la mente e gridare.

Ho vissuto

tutta questa vita

come un oceano

travestito.

Non vivrò per sempre,

non mi puoi tenere qui.

Voglio fare a gara

Con il tramonto

Voglio un ultimo respiro

che non emetterò

Voglio alzarmi

e dire buonanotte

Voglio dare

Un’occhiata dall’altra parte

Ho vissuto

tutte queste vite

E’ stato magnifico

Di notte

Vivrò per sempre

Non mi puoi tenere.qui.

Citando qui e là...

Non ora non qui

Non posso obbedirti, non faccio più in tempo. Sta per capitare proprio ora e in questo strano posto. “Non ora, non qui”. Avevi ragione, molte delle cose che mi sono accadute furono errori di tempo e di luogo, cose da dire: non ora, non qui. Però a questo vetro d’autobus mi accorgo di essere in un’ora e in un posto a me riservato da tempo.
Intorno ferve il movimento. Le porte si sono aperte, la gente sale e scende da tutte le parti urtandosi. Mi tengo vicino al vetro, c’è trambusto, ma tu e io siamo fermi. Vengono il tempo e l’occasione, vengono quando due persone si fermano: allora si incontrano.
Se uno si muove sempre, impone un verso, una direzione al tempo. Ma se uno si ferma, si impunta come un asino in mezzo al sentiero, lasciandosi prendere da una distrazione, allora anche il tempo si ferma e non è più la soma che sagoma la schiena.

Erri De Luca

Citando qui e là...

Franny e Zooey – J.D. Salinger

Tutto quello che so è che sto diventando MATTA. Sono stufa di tutti questi EGO, EGO, EGO. Del mio e di quello di tutti gli altri. Sono stufa della gente che vuole arrivare, fare qualcosa di notevole eccetera, essere un tipo interessante. È disgustoso, disgustoso e basta. Me ne infischio di quello che dicono.

Citando qui e là...

Octavio Paz

Quest’ora ha la forma di una pausa

La pausa ha la tua forma

Tu hai la forma di una fontana

non d’acqua ma di tempo

In cima allo zampillo della fonte

saltano i miei pezzi:

fui sono non sono ancora

La mia vita non pesa

Il passato si assottiglia

Il futuro è un po’ d’acqua nei tuoi occhi.

Citando qui e là...

Sandor Marai “Liberazione”

Si può entrare in contatto con le persone anche senza parlare.[…] c’è un modo di entrare in contatto tra esseri umani più percettivo e affidabile della parola, fatto di sguardi, silenzi, gesti e messaggi ancora più sottili; è il modo in cui un essere umano nel suo intimo risponde al richiamo di un altro, quella silenziosa complicità che nel momento del pericolo dà alla muta domanda una risposta più inequivocabile di qualsiasi confessione o argomentazione, e il cui senso è semplicemente questo: io sono dalla tua parte, anch’io la penso così, condivido la tua preoccupazione, noi due siamo d’accordo…

Citando qui e là...

Ricordando Rino…

C’è qualcuno che vuole mettermi il bavaglio! Io non li temo.
Non ci riusciranno, sento che, in futuro le mie canzoni
saranno cantate dalle prossime generazioni. Che, grazie
alla comunicazione di massa capiranno che cosa voglio dire
questa sera. Capiranno e apriranno gli occhi, anziché averli pieni di sale.