Non solo versi

L’Albero è in Disarmo – P. Smith

Giacevamo nell’erba maledetta priva di magia,
tracciando la nostra disintegrazione nel cielo cinetico.
Toccai il tuo braccio e la carne cadde via,
e le mie mani non erano più vuote.
La nostra montagna è fatta di terra insanguinata,
quando umida una cosa d’argilla si contorce.
Se tu respiri nella sua bocca volerà
sopra le torri moresche, nel blu.
La Pinta è un veliero con cui naviga solitario,
che convoglia la mente una volta ingannata.
Toccai la tu aanca, l’osso cadde via
e il mare non era più vuoto.
Noi amiamo, però reclamiamo le nostre scure vele,
rimpinzando la pancia di un cane rosso.

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply